Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

7 febbraio 2023 Ore 03:16
Dimensione del testo AA

Non dovremmo aver paura di usarlo, l’italiano, perchè il Buddismo è una religione che si accorda con il tempo e con il paese, quindi anche con la lingua di quest’ultimo. È possibile che utilizzare una certa terminologia crei un senso di condivisione, partecipazione e, perché no, di mistero, che può rendere ancora più affascinante il Buddismo di Nichiren Daishonin. Ma, se il “buddese” ci impedisce di ricordare e approfondire concretamente nella vita il Buddismo, oppure se ci ostacola nel renderci comprensibili agli altri, allora è il momento di ritrovare il senso delle cose. Iniziamo questa prima puntata con un termine che è molto semplice da capire e da spiegare alle persone nuove, ma che è comunque interessante approfondire, per chiedersi se vale la pena di abituarsi a usare una terminologia diversa. Zadankai: letteralmente significa “sedersi in cerchio e discutere”. Comprende la dimensione dell’incontro e quella della condivisione, in cui si…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!