Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 febbraio 2023 Ore 13:00

Voglio diventare “un regista della speranza”

Davide Asci, Aprilia (RM)

Nonostante l’ultimo periodo sia stato molto duro, grazie alla pratica buddista, allo studio de La nuova rivoluzione umana e al legame con il maestro, Davide riesce a trasformare questo momento difficile in un’occasione per migliorare e tirare fuori il suo grande sogno

Dimensione del testo AA

Nonostante l’ultimo periodo sia stato molto duro, grazie alla pratica buddista, allo studio de La nuova rivoluzione umana e al legame con il maestro, Davide riesce a trasformare questo momento difficile in un’occasione per migliorare e tirare fuori il suo grande sogno Il 2019 e il 2020 sono stati anni pieni di sofferenze, soprattutto perché avevo un pessimo rapporto con mio padre, con episodi di forte scontro tra noi. Non mi sentivo soddisfatto della mia vita, lavoravo come educatore con i miei genitori nell’attività di famiglia di doposcuola e sostegno ai ragazzi. Non credevo però di avere le capacità per vivere in modo indipendente. Ho sempre amato l’educazione ma il mio principale desiderio è sempre stato quello di diventare un regista cinematografico. Quando è scoppiata la pandemia ho scaricato la mia rabbia sui miei genitori incolpandoli di ogni cosa riguardo alla chiusura della nostra attività. Quando siamo finiti tutti in…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!