Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

3 febbraio 2023 Ore 06:58

Una pacifica inversione di rotta

Tante persone, tanti modi di agire, di pensare, di partecipare. Ma da cosa dipende la crescita di un gruppo e di ogni partecipante? È fondamentale che ciascuno sviluppi le proprie caratteristiche, armonizzandosi insieme agli altri al suono del Daimoku

Dimensione del testo AA

Tante persone, tanti modi di agire, di pensare, di partecipare. Ma da cosa dipende la crescita di un gruppo e di ogni partecipante? È fondamentale che ciascuno sviluppi le proprie caratteristiche, armonizzandosi insieme agli altri al suono del Daimoku Roma – Tre anni fa mi è stata affidata la responsabilità del gruppo Pervinca. Era molto sfilacciato: nessuno sapeva di preciso chi vi facesse parte e i contatti fra le persone si erano allentati. La caratteristica del gruppo era la mancanza di unione e armonia, non aveva più un luogo che ospitasse le riunioni e aveva “perso” un responsabile. Le riunioni erano frequentate da cinque o sei persone al massimo. Quando ho percepito questa staticità, mi sono ricordata la frase del mio maestro Ikeda: «Se non stai avanzando, stai retrocedendo», per cui ho determinato la crescita del gruppo e ho fatto mio l’obiettivo di due Gohonzon entro l’anno. A gennaio 2008,…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!