Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

7 febbraio 2023 Ore 03:11

Una laurea per la pace

Pasquale Dioguardi, Livorno

«Gli impegni di ogni tipo mi avevano portato a dimenticare in fondo ad un cassetto il sogno di conseguire una laurea [...] Ricevo tutto il sostegno di Carla e della famiglia per questa decisione. Mi iscrivo e comincio questa avventura»

«Gli impegni di ogni tipo mi avevano portato a dimenticare in fondo ad un cassetto il sogno di conseguire una laurea [...] Ricevo tutto il sostegno di Carla e della famiglia per questa decisione. Mi iscrivo e comincio questa avventura»
Dimensione del testo AA

«Gli impegni di ogni tipo mi avevano portato a dimenticare in fondo ad un cassetto il sogno di conseguire una laurea […] Ricevo tutto il sostegno di Carla e della famiglia per questa decisione. Mi iscrivo e comincio questa avventura» In un certo senso tutto cominciò con le letture della beat generation, che influenzarono me come molti altri giovani negli anni Settanta. Un secondo inizio potrebbe essere: 1980, Salerno, Annamaria mi parla del Buddismo di Nichiren Daishonin. Lo trovavo distante da me, anche perché avevo già fatto il salto verso le droghe pesanti, ero già passato dalla politica rivoluzionaria degli “indiani metropolitani”, dai raduni nazionali di pace, amore e libertà alla più impegnativa lotta con la dipendenza dalla droga, agli “sbattimenti” per l’eroina, la morfina, il metadone. Il vero “big bang” è il 1985 a Livorno, la mia città d’adozione. Nel primo bar che visito, la prima persona che conosco…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!