Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 marzo 2024 Ore 01:45

476

Stampa

Un cuore che non si arrende

Il corso internazionale dei giovani della SGI si è tenuto dal 6 al 13 settembre. Un ventaglio di eventi e occasioni grazie ai quali i partecipanti hanno potuto ampliare la loro prospettiva, rinsaldare i legami tra loro e decidere di dedicare le proprie vittorie al maestro

Dimensione del testo AA

Il corso internazionale dei giovani della SGI si è tenuto dal 6 al 13 settembre. Un ventaglio di eventi e occasioni grazie ai quali i partecipanti hanno potuto ampliare la loro prospettiva, rinsaldare i legami tra loro e decidere di dedicare le proprie vittorie al maestro La ricerca del maestro, la decisione di prendere in mano il testimone di kosen-rufu e dimostrare la determinazione di rinnovare il voto di Nichiren, sono stati il filo rosso di questa esperienza. L’accoglienza che abbiamo ricevuto dai membri giapponesi ci ha trasmesso fin da subito quell’attenzione che il presidente Ikeda riserva a ogni singola persona, mostrando in pratica la relazione di non dualità di maestro e discepolo. Era come se Ikeda fosse accanto a ciascuno dei duecentocinquanta giovani, provenienti da cinquantacinque paesi. Sembrava di assistere a kosen-rufu che prende forma e diventa realtà. Canada, Sudafrica, Venezuela, Corea del Sud, sono solo alcuni dei paesi…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata