Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

30 gennaio 2023 Ore 08:25

    Agorà

    Un nuovo contributo al dibattito sull’opportunità di prendere in maggior considerazione la lingua e la cultura italiana nel presentare sulla rivista del materiale che, al di là del suo profondo significato dottrinale che non viene messo in discussione, nasce in un contesto molto diverso quale quello della lingua e della cultura giapponese

    Dimensione del testo AA

    Un nuovo contributo al dibattito sull’opportunità di prendere in maggior considerazione la lingua e la cultura italiana nel presentare sulla rivista del materiale che, al di là del suo profondo significato dottrinale che non viene messo in discussione, nasce in un contesto molto diverso quale quello della lingua e della cultura giapponese Selezionare per sottolineare Auguri alla neonata Agorà. Da molto tempo si avvertiva l’esigenza di uno spazio per riflessioni e – perché no – per critiche, fatte con l’unico scopo di migliorare la rivista. Sono perfettamente d’accordo con la lettrice che ha inaugurato questa rubrica, che è fondamentale «tentare una libera e autonoma strada, tutta italiana, di rivolgersi ai membri della Soka Gakkai». E, prendendo spunto da questo, vengo alle mie riflessioni. Mi riferisco agli articoli del presidente Ikeda che occupano le prime – talvolta anche dieci – pagine del Nuovo Rinascimento. Ora, si ha l’impressione che tutto questo…

    Contenuto riservato

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
    Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!