Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

23 febbraio 2024 Ore 17:49

353

Stampa

Quando i figli si ribellano

Che significato hanno i conflitti fra genitori e figli, come comportarsi quando questi ultimi manifestano i propri sentimenti e la propria personalità disobbedendo e contrapponendosi ai “grandi”? Un’altra serie di riflessioni basate anzitutto sul rispetto dei “piccoli adulti”, tratte dal libro di Daisaku Ikeda I tesori del futuro, Sogni e speranze per le gemme del domani, di prossima pubblicazione per i tipi di Esperia

Dimensione del testo AA

Di Daisaku Ikeda • I genitori devono comprendere il carattere dei propri figli fin dalla loro prima infanzia. In questo modo non saranno sorpresi quando i figli attraversano una fase di ribellione. Anche quando i problemi dei figli non sono particolarmente evidenti, i genitori possono facilmente capire quando sta accadendo qualcosa di insolito osservando anche i più piccoli segnali nel loro modo di fare e nel tono della loro voce. • Se i figli dovessero obbedire a tutto ciò che dicono i genitori, diventerebbero degli automi e in seguito non riuscirebbero a inserirsi attivamente nella società. Il desiderio dei genitori di plasmare i figli in base a una propria immagine ideale è estremamente egoistico. La realtà è che le cose non andranno esattamente come i genitori desiderano. I genitori non devono considerare i figli solo da una prospettiva soggettiva, ma devono mantenere la propria obiettività. Anche quando i genitori sono…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata