Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

31 maggio 2023 Ore 01:09

Quando cambia la prospettiva

Alessandra Caldini

Quanto ci sentiamo veramente fortunati per essere nati come esseri umani? E a maggior ragione di aver incontrato la Legge mistica e poter così cambiare il proprio karma? Il Gohonzon non è un “cameriere” che ci porta ciò che ordiniamo, ma lo strumento per cambiare prospettiva e approfondire la saggezza di fronte alle difficoltà della vita

Dimensione del testo AA

Quanto ci sentiamo veramente fortunati per essere nati come esseri umani? E a maggior ragione di aver incontrato la Legge mistica e poter così cambiare il proprio karma? Il Gohonzon non è un “cameriere” che ci porta ciò che ordiniamo, ma lo strumento per cambiare prospettiva e approfondire la saggezza di fronte alle difficoltà della vita «Così il Budda spiegò quanto sia difficile che una tartaruga con un solo occhio incontri un tronco di legno di sandalo con una cavità adatta, anche dopo innumerevoli kalpa. Egli usò questa analogia per illustrare la rarità di incontrare il Sutra del Loto, ma bisogna comprendere che, anche incontrando il tronco di sandalo galleggiante del Sutra del Loto, è ancora più raro trovare la cavità della Legge mistica del Daimoku, che è difficile recitare» La tartaruga con un solo occhio e il tronco galleggiante (RSND, 1, 851) Di fronte a un problema di salute, serio…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata