Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

16 aprile 2024 Ore 08:59

799

Stampa

Passare eternamente il testimone della missione di kosen-rufu

Daisaku Ikeda

marzo 2023

Coloro che dedicano la vita a kosen-rufu sono «Budda sia nella vita sia nella morte», scrive il Daishonin. Trasmettono il loro nobile impegno alle persone giovani, che seguiranno le loro orme in un flusso senza fine assicurando l’eterna diffusione della Legge mistica

Dimensione del testo AA

Quanto siamo fortunati a proseguire il nostro viaggio attraverso le tre esistenze di passato, presente e futuro insieme a Nichiren Daishonin, la Legge mistica e gli altri compagni di fede, percorrendo per sempre il sentiero di eternità, felicità, vero io e purezza!In una lettera a Soya Doso, che si impegnò nella fede accanto a suo padre Soya Kyoshin[1] il Daishonin scrive: «Senza dubbio il caso del defunto Acharya Daishin[2] è estremamente deplorevole. Ma dovremmo considerare che ciò che è accaduto servirà a diffondere ulteriormente gli insegnamenti del Sutra del Loto» (Re Rinda, RSND, 1, 881). Oltre a esprimere il suo dolore per la morte di questo devoto praticante molto legato sia a Soya Doso che a suo padre, e a pregare per la sua eterna felicità, il Daishonin cerca di incoraggiare il giovane discepolo.Coloro che dedicano la propria vita a kosen-rufu sono «Budda sia nella vita sia nella morte» (L’inferno è la Terra della Luce…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata