Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 marzo 2024 Ore 02:11

805

Stampa

Nuovi progetti sull’ambiente

Presentiamo di seguito tre nuovi progetti sull’ambiente finanziati con i fondi 8×1000 dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, che sono attualmente in fase di avvio

Dimensione del testo AA

AGES – AGroforesta Ecologica Sociale

Il progetto intende implementare un sistema agroforestale che integri funzioni agricole, forestali e zootecniche su terreni confiscati alla criminalità organizzata e in condizione di grave dissesto nelle campagne tra San Vito dei Normanni e Latiano.

Realizzato da: Cooperativa sociale Qualcosa di diverso
Data di avvio: 24 gennaio 2023
Durata: 24 mesi
Aree di intervento: Ambiente, Educazione
  • Piantumare circa 4.500 alberi e altre piante perenni nelle colture in una vasta area gravemente deteriorata a seguito del succedersi di monocolture agricole con metodologie prettamente predatorie.
  • Generare partecipazione ed entusiasmo da parte degli agricoltori locali per condividere nuove soluzioni agricole produttive e ottenere il massimo risultato nel delicato equilibrio tra benefici economici e tutela dell’ambiente.
  • Coinvolgere la comunità scolastica per utilizzare il processo di agro forestazione una pratica agricola capace di creare un ecosistema dinamico attraverso l’introduzione di alberi e altre piante perenni nelle colture) come ambiente di apprendimento per i più giovani sulla lotta ai cambiamenti climatici, la desertificazione e il disseccamento rapido degli ulivi.
  • Realizzare webinar formativi e contributi video, seguendo la testimonianza diretta del progetto come buona pratica esportabile in contesti simili.


Il verde in città

Il progetto si propone di rigenerare l’area verde in disuso di 14000 m2 perché possa diventare uno spazio pubblico dei cittadini e delle cittadine di Pescarola (Bologna). L’area risente fortemente dell’inquinamento acustico e gli abitanti della zona sono perlopiù soggetti stranieri, famiglie con basso reddito e persone anziane, che spesso vivono in una condizione d’isolamento.

Realizzato da: Associazione Libertà era restare
Data di avvio: 1 febbraio 2023
Durata: 24 mesi
Aree di intervento: Ambiente, Educazione
  • Piantumare una fascia boscata di alberi e arbusti lungo il confine tra la zona verde individuata e la linea ferroviaria, che contribuirà al disinquinamento del suolo e dell’aria.
  • Realizzare laboratori didattici per bambini e laboratori di co-progettazione e di autocostruzione di manufatti in legno per fare leva sulla volontà degli abitanti di creare attivamente il proprio spazio di vita: arredi urbani dedicati alla sosta, all’incontro e al raduno, e manufatti a servizio degli ortisti.
  • Progettare e creare un orto sociale di 2000 m2 da gestire in un unico grande spazio con l’intento di favorire la socializzazione, la formazione e la solidarietà degli abitanti del quartiere, e i cui prodotti saranno distribuiti a individui e famiglie bisognose.
  • Supportare l’azione e la strutturazione del comitato “Cittadini residenti comparto Agucchi/Zanardi” e realizzare eventi pubblici e di formazione aperti alla cittadinanza.


ALL – Agro Living Lab Ponticelli

Il progetto realizza una nuova area polifunzionale e di verde urbano di 10.000 mq ampliando l’orto sociale di Ponticelli (Napoli) da destinare ad eventi artistici e culturali, attraverso un processo partecipato di cittadinanza attiva.
Ponticelli si presenta come un insieme accatastato di padiglioni industriali abbandonati, un agglomerato urbano a ridosso delle raffinerie, un litorale e un mare antistanti gravemente inquinati, densamente popolato ma privo di servizi e di spazi di aggregazione.
Il rischio sociale è forte: reddito saltuario, scarso livello culturale, famiglie con forti carenze economiche, disinteresse verso la scuola e le attività che vi si svolgono.

Realizzato da: ERA Cooperativa sociale
Data di avvio: 1 marzo 2023
Durata: 18 mesi
Aree di intervento: Ambiente, Cultura
  • Riqualificare un’area di 10.000 mq dell’orto urbano e sociale, attualmente in stato di incuria e abbandono da destinare a un uso polifunzionale con attività di socializzazione e culturali.
  • Sensibilizzare la cittadinanza tramite l’organizzazione di laboratori di educazione ambientale, di una rassegna teatrale con spettacoli che trattino di tematiche relative all’ambiente e la realizzazione di installazioni artistiche a cura degli studenti delle scuole superiori.
  • Avviare un processo partecipativo istituendo tavoli di discussione, che permetta di coinvolgere in maniera attiva cittadinanza e professionisti di diversi settori, nel montaggio e collaudo dei diversi elementi di arredo e nelle fasi di effettiva piantumazione delle specie arboree e arbustive.
  • Attivare tirocini formativi per gli addetti alla manutenzione ordinaria degli spazi, rivolti ai giovani in carico al Serd ASL Napoli 1 che nel proprio percorso di cura possono trarre vantaggio da un periodo di lavoro e formazione in un ambiente protetto.

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata