Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 marzo 2024 Ore 00:30

793

Stampa

Lo scopo e i benefici dell’offerta nella pratica buddista

In questo articolo, tradotto dalla rivista inglese Art of living (ottobre 2008), è spiegato il significato delle offerte nel Buddismo

Dimensione del testo AA

«Coloro che invece fanno offerte a questo devoto e lo sostengono riceveranno lo stesso beneficio che riceverebbero facendo offerte al Sutra del Loto. […] Colui che offrì un piatto di miglio a un pratyekabuddha divenne il Tathagata Fulgida Luce, e colui che offrì una torta di fango al Budda divenne il sovrano di Jambudvipa [del mondo intero]. Anche se una persona compie azioni meritorie, se queste sono indirizzate verso ciò che non è vero, porteranno soltanto un grande male, non un bene. D’altro canto, per quanto una persona possa essere ignorante e le sue offerte misere, se sono indirizzate a chi sostiene la verità, allora il suo merito sarà grande. Quanto è più vero questo nel caso di persone che in tutta sincerità fanno offerte al corretto insegnamento!» (Il corpo e la mente delle persone comuni, RSND, 1, 1006). Nel Buddismo la pratica dell’offerta è sempre stato un aspetto importante.…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata