Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

3 marzo 2024 Ore 23:57

659

Stampa

La vittoria di una persona è la vittoria di tutti

Stefania I., Torino

Così una mattina andai davanti al Gohonzon e decisi che, come discepola del maestro Ikeda, non potevo farmi sconfiggere dalla mia oscurità e determinai di vivere come una donna di valore

Dimensione del testo AA

Così una mattina andai davanti al Gohonzon e decisi che, come discepola del maestro Ikeda, non potevo farmi sconfiggere dalla mia oscurità e determinai di vivere come una donna di valore Tutto iniziò nel 1997 quando entrai a far parte della Soka Gakkai. L’allenamento che feci grazie all’attività nel Gruppo giovani fu fondamentale quando passai al Gruppo donne e diventai mamma di Cecilia e Vittoria, a oggi due splendide adolescenti. Mentre ero incinta della seconda figlia mio marito decise di lasciarmi. Nello stesso periodo subii un pesante mobbing da parte della multinazionale per cui lavoravo: da giovane ingegnere in carriera con un’elevata posizione di responsabilità, un’auto aziendale e un buono stipendio, per via della seconda gravidanza venni privata della mia posizione, di tutti i benefit e di qualunque motivazione professionale. Mi attaccai con tutte le forze al Gohonzon. Recitavo tutte le mattine un’ora di Daimoku e mi impegnavo a studiare,…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata