Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

4 ottobre 2023 Ore 01:58
600
Stampa

La tartaruga da un occhio solo

Dimensione del testo AA

Occhio Solo era una bella tartaruga e ogni tanto ricordava, con nostalgia, l’immensa spiaggia e il buio caldo e piacevole dell’uovo e quando aveva cominciato a stiracchiare le zampe, ad allungare la testa e a muovere la codina. Finché, aperta una fessura nel guscio, ecco la voglia matta di arrancare nella sabbia asciutta con un centinaio di sorelline. Insieme avevano scavato tunnel lunghissimi per arrivare in superficie. Ma, all’aria aperta, durante la corsa sfrenata, era andata a sbattere su un grande sasso, un dolore fortissimo le aveva tolto il respiro. Si era ripresa e finalmente si era gettata nel mare infinito. Qualcosa però era cambiato, se ne accorse in acqua quando al suo fianco sentì una voce senza riuscire a vedere di chi fosse: aveva perso la vista a un occhio! La sua amica la consolò spiegandole che erano fortunate ad essere sopravvissute, la maggior parte di loro erano state…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata