Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 febbraio 2023 Ore 12:49
Dimensione del testo AA

Il Buddismo non si discosta mai dalla condizione umana, perciò non prevede l’idea di un luogo diverso da questo mondo per essere felici. Tuttavia, questo mondo è affollato da enormi problemi e la condizione umana è caratterizzata da quattro inevitabili sofferenze: nascita, invecchiamento, malattia e morte. Come si può vivere felicemente? Non possiamo sperare di essere felici nell’intervallo fra un problema e l’altro, né aspirare a una pura terra libera da preoccupazioni. Finché siamo legati all’idea che siano le circostanze esterne a determinare il nostro stato d’animo, viviamo succubi dell’ambiente. Il Buddismo ci educa a rovesciare i termini del discorso, a comprendere che le nostre sofferenze non dipendono dai problemi, dalle situazioni esterne, ma dalla nostra incapacità di affrontarli. Se pensiamo alla vita come a un viaggio pieno d’imprevisti che si svolge in un territorio sconosciuto, ci rendiamo conto che l’elemento fondamentale per affrontarlo con sicurezza e serenità è essere…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!