Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

21 aprile 2024 Ore 07:52

294

Stampa

La guerra di Piero

Piero Niccolini, Firenze

«Quando stavo peggio riaffioravano i dubbi di non riuscire a guarire, ma dovevo vincere a tutti i costi, perché le gambe mi occorrevano per andare a incoraggiare i miei compagni nella fede

Dimensione del testo AA

«Quando stavo peggio riaffioravano i dubbi di non riuscire a guarire, ma dovevo vincere a tutti i costi, perché le gambe mi occorrevano per andare a incoraggiare i miei compagni nella fede Ho quarantatré anni e ho iniziato a praticare questo Buddismo nel 1995. Prima ero una persona molto insicura, non riuscivo mai a prendere una decisione, erano sempre gli altri a farlo per me. Questa profonda insicurezza ovviamente mi portava grossi problemi di relazione, specialmente con l’altro sesso. Mi sentivo sempre e comunque inferiore agli altri. La situazione si aggravò quando all’età di trent’anni fui colpito dall’epilessia che si manifestò con vertigini, convulsioni e stato confusionale. Avevo crisi improvvise, una o due volte al mese, tanto che mi fu anche sospesa la patente di guida. Così precipitai nella depressione più totale. Un giorno, uno dei tanti in cui stavo malissimo, sentii il desiderio di telefonare a un vecchio amico,…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata