Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

21 aprile 2024 Ore 06:28

856

Stampa

La gratitudine ha dischiuso il seme di un grande beneficio

Sergio Trevisan, Vicenza

Al corso nazionale del Gruppo uomini Sergio ha condiviso la sua emozionante lotta a tutto campo contro la malattia, sempre sostenuto dalla famiglia e dai compagni di fede, e da un’incrollabile convinzione nel Gohonzon

Dimensione del testo AA

Ho cinquantaquattro anni e ho abbracciato il Gohonzon ventisei anni fa. Vengo da una famiglia disunita, dove non c’era né dialogo né relazioni, nessuno sapeva dove fossero gli altri o come stavano. La tristezza attanagliava tutti. Ho perso mio papà improvvisamente a diciotto anni e il mondo si è bloccato.Nei primi anni di pratica buddista avevo come obiettivo il mio successo professionale. Con grande sorpresa, fin da subito, ottenni grandi prove concrete. Si aprì una strada per lavorare in progetti di cooperazione internazionale, settore in cui sono rimasto per oltre quindici anni.Per poter trasformare la mia tendenza alla mancanza di speranza e all’isolamento, mi dedicai al massimo all’attività nei giovani, facendo il sokahan, l’offerta per kosen-rufu, condividendo il Buddismo con le persone intorno a me e accettando ogni responsabilità che mi veniva proposta. Nel 2009 nacque nostro figlio Giovanni. Tutto sembrava andare per il meglio!Nel 2013 però mi diagnosticarono un tumore maligno…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata