Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

4 marzo 2024 Ore 00:00

812

Stampa

La fioritura della mia vita

Francesca Galatoli, Roma

Durante la recente riunione nazionale dei Giovani gigli bianchi, Francesca ha raccontato di come, grazie alla fede e alla promessa fatta al maestro, è riuscita a vincere in ogni aspetto della sua vita

Dimensione del testo AA

Ho avuto la fortuna di incontrare il Buddismo durante le scuole superiori, grazie a una compagna di classe, ma non iniziai subito a praticare. A diciassette anni tentai il suicidio, complici gli effetti collaterali di una cura sbagliata per i gravi problemi di salute con cui combattevo dal periodo dello sviluppo, e una situazione familiare in cui l’infelicità era la base di tutto. La mia condizione vitale era la depressione e una profonda sfiducia: ero già stanca di vivere. Un giorno quella compagna di classe mi lesse il Gosho di capodanno: «L’inferno è nel cuore di chi interiormente disprezza suo padre e trascura sua madre» (RSND, 1, 1008) Mi arrivò come una fitta al cuore. Mia madre era depressa da quando avevo otto anni, cioè da quando era morta la sua mamma, e mio padre dopo aver accumulato debiti se ne era andato di casa lasciando me e mio fratello…

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi Sottoscrivi un abbonamento

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata