Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

30 gennaio 2023 Ore 08:18
Dimensione del testo AA

Soku=presente, shin=forma, corpo umano, jo=ottenere, manifestare, Butsu=Illuminazione, Buddità. Diventare Budda non significa cambiare la propria natura ma usarla al meglio per il bene degli altri. L’illuminazione dei malvagi e delle donne Ottenere la Buddità nella propria forma presente, cioè senza abbandonare le propria identità di comuni mortali è uno dei principi chiave che il Gran Maestro T’ien-t’ai esplicitò dal Sutra del Loto e in particolare dal capitolo Devadatta, dov’è contenuta questa stupefacente rivelazione. In esso Shakyamuni rivela che suo cugino Devadatta, considerato la malvagità in persona, che per gelosia e risentimento nei confronti del Budda cercò persino di ucciderlo, in realtà era stato suo maestro in un’esistenza passata e perciò avrebbe sicuramente ottenuto l’Illuminazione nel futuro. Nello stesso capitolo il Bodhisattva Manjushri narra che, durante la sua predicazione presso il palazzo del Re Drago, la figlia del re, di otto anni, udendo il Sutra del Loto, aveva ottenuto immediatamente l’Illuminazione.…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!