Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

30 gennaio 2023 Ore 08:23
Dimensione del testo AA

La realizzazione dell’Intesa segna una nuova partenza, una buona occasione per migliorare noi stessi e il nostro movimento per la pace, la cultura e l’educazione Il 14 giugno 2016 il Parlamento ha approvato in via definitiva, con voto unanime, il disegno di legge che regola i rapporti tra lo Stato e l’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai. Si è concluso così l’iter legislativo a seguito della firma dell’Intesa, il 27 giugno 2015, tra il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il Presidente dell’IBISG Tamotsu Nakajima. Il testo approvato rappresenta il pieno riconoscimento della Soka Gakkai in Italia. È significativo che ciò avvenga proprio quest’anno in cui ricorre il cinquantacinquesimo anniversario della prima visita di Daisaku Ikeda che segnò l’inizio del flusso del movimento di kosen-rufu in Italia. Allora c’era solo una coppia di giapponesi che praticava il Buddismo di Nichiren Daishonin, ora sono più di 84.000 i membri italiani e la…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!