Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 febbraio 2023 Ore 13:04
Dimensione del testo AA

Cercando la luce avanzo Al termine della seconda guerra mondiale, insieme al conflitto, cessarono anche la propaganda e la repressione culturale messe in atto dal regime giapponese. Durante la guerra i giovani erano stati chiamati a contribuire allo sforzo bellico e, precettati dalle fabbriche, erano stati costretti ad abbandonare gli studi. Nell’immediato dopoguerra, il loro desiderio di conoscenza si manifestò in un Giappone che, se da un lato godeva delle nuove libertà di pensiero ed espressione introdotte dagli alleati, dall’altro viveva una condizione di confusione ideologica e morale. In queste circostanze i giovani iniziarono a riunirsi spontaneamente per studiare insieme e approfondire i loro interessi: filosofia, politica, lingue straniere, ma anche musica, danza, cabaret. Uno di questi gruppi si chiamava Kyoyu kay e contava una ventina di membri tra cui l’allora diciannovenne Daisaku Ikeda. Il ragazzo era di salute cagionevole e spesso aveva la febbre a causa della tubercolosi. La…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!