Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 febbraio 2023 Ore 09:39

Dipingiamo una visione di splendida vittoria nelle nostre comunità

Daisaku Ikeda

Nell’editoriale di gennaio il maestro Ikeda afferma che quando dedichiamo la nostra vita alla Legge mistica con la ferma convinzione che là dove ci troviamo è il luogo della nostra missione, quel luogo diventa il palcoscenico della nostra rivoluzione umana e possiamo creare un giardino di felicità e vittoria

Dimensione del testo AA

Nel periodo in cui le sue aziende erano in grave difficoltà, il mio maestro Josei Toda e io, uniti dal legame di maestro e discepolo, leggemmo insieme il Gosho Sulla profezia del Budda. Durante l’esilio sull’isola di Sado, mentre affrontava sfide che mettevano a repentaglio la sua stessa vita, Nichiren Daishonin proclamò la sua visione della trasmissione del Buddismo verso occidente e della realizzazione di kosen-rufu mondiale.Toda Sensei giurò con incrollabile determinazione che la Soka Gakkai avrebbe superato ogni ostacolo e trasformato quella visione in realtà. Alla fine di questo Gosho, il Daishonin dichiara di aver ereditato gli insegnamenti di Shakyamuni, T’ien-t’ai e Dengyo [rispettivamente dell’India, della Cina e del Giappone], e afferma: «Insieme dovremmo essere chiamati i quattro maestri dei tre paesi» (RSND, 1, 357). Inoltre identifica come suo luogo di nascita non il Giappone ma la sua provincia natale, definendosi: «Io, Nichiren, della provincia di Awa» (Ibidem).Con lo…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!