Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

2 febbraio 2023 Ore 10:07

Davanti a un bivio

Marisa Farano, Bologna

Dovevo scegliere se andare verso la vita o no. Una voce dentro mi suggeriva di farla finita, mi derideva, mi diceva che la mia pratica era una mera illusione

Dimensione del testo AA

Dovevo scegliere se andare verso la vita o no. Una voce dentro mi suggeriva di farla finita, mi derideva, mi diceva che la mia pratica era una mera illusione Sono pugliese, ho sessantun’anni e nella mia vita ho affrontato tante circostanze avverse. Nell’84, dopo un matrimonio difficile durato quindici anni, la separazione da mio marito: se ne era andato con la mia migliore amica, lavandosi le mani del nostro unico figlio, allora quattordicenne, e di me. A Manfredonia, il mio paese d’origine, a soli trentacinque anni di età ero “la separata”, una che non doveva più chiedere niente alla vita, né aspettarsi niente. In quella situazione l’incoraggiamento di mia madre fu: «Figlia mia, la tua vita è finita, ora verrai tutti i giorni in chiesa con me». In quello stesso periodo subii voltafaccia e tradimenti perdendo, in un colpo solo, tutti i punti di riferimento affettivi. Questi eventi dolorosi fecero…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!