Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

9 dicembre 2023 Ore 03:35

    810

    Stampa

    Comunicazione dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

    Dimensione del testo AA

    Oggi, mercoledì 17 maggio, alle ore 06.55, Mitsuhiro Kaneda, primo direttore generale e attuale presidente onorario della Soka Gakkai Italiana nonché consigliere della SGI Europa, ha raggiunto serenamente il Picco dell’Aquila accompagnato dal Daimoku dei familiari.

    Appena saputo della sua scomparsa abbiamo subito informato Sensei e sua moglie Kaneko, e abbiamo pregato con tutto il cuore per la sua felicità eterna. Nel corso di 58 anni, con la sua incrollabile convinzione nella pratica buddista ha incoraggiato moltissimi membri, ha sostenuto la loro crescita e ha contribuito enormemente allo sviluppo della Soka Gakkai italiana. 
    Sicuramente queste sue azioni brilleranno per sempre nella storia di kosen-rufu in Italia e in Europa. E siamo certi che il signor Kaneda continuerà a percorrere la via di maestro e discepolo nel corso delle tre esistenze.

    Nel Gosho si legge: «“Quando la loro vita giungerà al termine, esse saranno accolte dalle mani di mille Budda che le libereranno da ogni paura e impediranno loro di cadere nei cattivi sentieri dell’esistenza”. Che felicità! È impossibile trattenere lacrime di gioia sapendo che non uno o due, non cento o duecento, ma mille Budda verranno ad accoglierci con le braccia aperte» (L’eredità della Legge fondamentale della vita, RSND, 1, 190). 

    A nome dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, esprimendo la più profonda gratitudine per il suo impegno per kosen-rufu per questi lunghi anni, inviamo con tutto il cuore le più sentite condoglianze alla sua famiglia, ai figli Tamiko, Masako, Hiromi e Shinichi e alla moglie Grazia. 

    17 maggio 2023
    Alberto Aprea
    presidente dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

    ©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata