Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

16 aprile 2024 Ore 09:01

820

Stampa

Comunicato IBISG
del 21 luglio 2023

Dimensione del testo AA

L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai tiene a precisare che tutte le iniziative promosse dal gruppo denominato “La Stanza delle Orchidee” e dal “Centro Studi Invictus” non sono in alcun modo collegate all’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai in quanto si tratta di attività totalmente estranee al movimento della Soka Gakkai, così come trasmesso e concretizzato dai tre presidenti fondatori, i maestri Tsunesaburo Makiguchi, Josei Toda e Daisaku Ikeda.

In occasione di un recente congresso organizzato da “La Stanza delle Orchidee” e dal “Centro Studi Invictus” è stato consegnato, a chi ne ha espresso la volontà, un oggetto di culto da loro definito “mandala di Nichiren”. 
Sono stati inoltre distribuiti dei libretti di Gongyo intitolati “La Stanza delle orchidee – Pratica quotidiana del Buddismo di Nichiren Daishonin”, che presentano variazioni delle preghiere silenziose rispetto a quelle della Soka Gakkai.  

Nella pagina Facebook del Centro Studi Invictus è riportata la seguente dichiarazione: «Il movimento della Stanza delle Orchidee ha manifestato, in maniera inequivocabile, la sua piena autonomia, cominciando a consegnare i propri oggetti di culto, i mandala di Nichiren, in modo indipendente da qualsiasi appartenenza istituzionale».

In merito a tale affermazione, l’Istituto tiene a sottolineare che il Gohonzon, il nostro “vessillo della propagazione del Sutra del Loto” (come si legge nel Gosho Il reale aspetto del Gohonzon, RSND, 1, 737), costituisce il fondamento della fede e della pratica dei membri della Soka Gakkai, insieme al legame di non dualità di maestro e discepolo e all’armoniosa unità dei credenti.

Pertanto, pur nel pieno rispetto della libertà di credo e di scelta individuale, deve essere chiarito che i membri del nostro Istituto che aderiscono a tale gruppo ricevendo in affidamento un altro oggetto di culto si pongono in netto contrasto con lo spirito fondamentale che anima la Soka Gakkai e che le attività da loro promosse sono assolutamente incompatibili con gli ideali e i valori dell’Istituto e della Soka Gakkai.

Con profonda gratitudine verso i maestri Makiguchi, Toda e Ikeda, continuiamo a rafforzare “il flusso della corrente fondamentale Soka”, per porre radici ancora più stabili del movimento di kosen-rufu nel nostro Paese.

Il Consiglio Nazionale dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

©ilnuovorinascimento.org – diritti riservati, riproduzione riservata