Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

3 febbraio 2023 Ore 07:52

“Alzarsi da soli” con convinzione e creatività

Vittorio Sakaki, vice presidente dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Vittorio si è trasferito in Italia per contribuire allo sviluppo del movimento di kosen-rufu. Racconta alcuni momenti significativi della sua vita e nella relazione con il maestro Ikeda, parlando anche del significato del 18 novembre, fondazione della Soka Gakkai

Dimensione del testo AA

Vittorio si è trasferito in Italia nel 1984 per contribuire allo sviluppo del movimento di kosen-rufu. In questa intervista racconta alcuni momenti significativi della sua vita e nella relazione con il maestro Ikeda, parlando anche del significato del 18 novembre, giorno della fondazione della Soka Gakkai Quando hai cominciato a praticare il Buddismo? Sono nato vicino alla città di Otaru, in Hokkaido, nel Nord del Giappone, dove sono cresciuti i maestri Makiguchi e Toda. A tredici anni, per il mio compleanno, mio fratello mi regalò un libro di Daisaku Ikeda per ragazzi. Rimasi colpito dal racconto della sua infanzia durante la guerra, parlava di coraggio, di giustizia, della vera amicizia… All’epoca non sapevo che era il presidente della Soka Gakkai. Nel 1977 andai a Tokyo per fare il test di ingresso all’Università di Arte di Musashino. Mi ospitò un ex compagno di liceo che era membro della Soka Gakkai, e…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!