Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

30 gennaio 2023 Ore 09:30

A passo di flamenco

L'apertura del nuovo Centro culturale a Madrid è la dimostrazione che anche la situazione più drammatica può trasformarsi in positivo. I difficili anni della scissione col clero sono ormai lontani e la SGI spagnola è arrivata a contare oggi quattromila membri

Dimensione del testo AA

L’apertura del nuovo Centro culturale a Madrid è la dimostrazione che anche la situazione più drammatica può trasformarsi in positivo. I difficili anni della scissione col clero sono ormai lontani e la SGI spagnola è arrivata a contare oggi quattromila membri È stata piena di gioia, di significato e di spirito poetico la riunione generale europea tenutasi a Madrid il 16 ottobre 2011, con cui il nuovo Centro culturale della capitale spagnola (foto sotto), inauguratosi il giorno precedente, ha da subito aperto le sue porte all’Europa. «Questo Centro è anche vostro, sentitevi come a casa vostra, comodi e benvenuti», ha dichiarato Luisa Gonzales, responsabile della Divisione donne SGI spagnola, accogliendo i duecentocinquanta partecipanti alla riunione provenienti da tutti i paesi europei. Questo Centro culturale è stato costruito ex novo con una architettura moderna e rispettosa dell’ambiente. Le sale sono a vetri, piene di luce come il butsuma principale a piano…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!