Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

30 gennaio 2023 Ore 09:22

La gemma più bella

Milo Steri, Genova

Milo conosce il Buddismo fin da piccolo in famiglia, e comincia a praticare nel momento più difficile della sua vita. Recitando Daimoku e sforzandosi con costanza nell’attività, nella sua rivoluzione umana e nell’offerta per kosen-rufu, riesce a superare i suoi limiti senza mai arrendersi, fino a far fiorire la sua vita trasformandola completamente

Dimensione del testo AA

Milo conosce il Buddismo fin da piccolo in famiglia, e comincia a praticare nel momento più difficile della sua vita. Recitando Daimoku e sforzandosi con costanza nell’attività, nella sua rivoluzione umana e nell’offerta per kosen-rufu, riesce a superare i suoi limiti senza mai arrendersi, fino a far fiorire la sua vita trasformandola completamente Ho trentuno anni ed entrambi i miei genitori praticano il Buddismo da prima che io nascessi. Non molto tempo dopo si separarono, mio padre iniziò una nuova relazione e il nostro rapporto andò scemando, mentre mia madre era molto impegnata con il lavoro ed era spesso assente. Ero triste, vedevo i miei coetanei e mi chiedevo perché una tale situazione familiare dovesse capitare proprio a me. A quindici anni iniziai con le prime serate fuori a base di fumo, droga e alcool e cominciai ad avere frequentazioni pericolose. La situazione mi sfuggì di mano: la mia vita…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!