Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

29 gennaio 2023 Ore 00:00

Le mie “armi” per vincere

Valerio Pandoli, Roma

Dopo tante sofferenze vissute in giovane età, l’incontro con il Buddismo e il maestro Ikeda portano Valerio a una rinascita. Poi, nel 2016, si manifesta una grave malattia: «Andai di corsa davanti al Gohonzon – racconta – e presi l’irremovibile decisione che avrei vinto a tutti i costi». È l’inizio di una battaglia in cui ha affrontato e vinto le sue paure più recondite attraverso il Daimoku al fianco di Sensei e lo shakubuku

Dimensione del testo AA

Dopo tante sofferenze vissute in giovane età, l’incontro con il Buddismo e il maestro Ikeda portano Valerio a una rinascita. Poi, nel 2016, si manifesta una grave malattia: «Andai di corsa davanti al Gohonzon – racconta – e presi l’irremovibile decisione che avrei vinto a tutti i costi». È l’inizio di una battaglia in cui ha affrontato e vinto le sue paure più recondite attraverso il Daimoku al fianco di Sensei e lo shakubuku Ho conosciuto la pratica buddista all’età di ventitré anni. Prima di iniziare a praticare credevo di essere destinato a vivere una vita piena di sfortune, provavo una grande rabbia per via delle difficoltà incontrate in giovane età. A quattro anni persi mia mamma a causa di un tumore, e da lì in poi la famiglia si sgretolò. Mio padre, che non aveva gli strumenti per affrontare questa sofferenza, si chiuse in sé concentrandosi sul lavoro, mentre…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!