Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai

Buddismo per la pace, la cultura e l’educazione

7 febbraio 2023 Ore 03:19

Diventare finalmente felice

Alessandra Benedetto, Torino

In realtà mi aspettavo che arrivasse qualcosa dall’esterno che potesse aiutarmi, ma quel qualcosa non arrivava. Fino a che, a Capodanno, sono stata invitata nuovamente a una riunione buddista. Ho accettato di partecipare ed è stata un’illuminazione: credo di aver realizzato in quel momento che non poteva arrivare niente dall’esterno ad aiutarmi, dovevo farlo da sola e trovare la forza dentro di me.

In realtà mi aspettavo che arrivasse qualcosa dall’esterno che potesse aiutarmi, ma quel qualcosa non arrivava. Fino a che, a Capodanno, sono stata invitata nuovamente a una riunione buddista. Ho accettato di partecipare ed è stata un’illuminazione: credo di aver realizzato in quel momento che non poteva arrivare niente dall’esterno ad aiutarmi, dovevo farlo da sola e trovare la forza dentro di me.
Dimensione del testo AA

Il maestro Ikeda ci ricorda spesso il Gosho che afferma: «Quelli che credono nel Sutra del Loto sono come l’inverno, che si trasforma sempre in primavera. Non si è mai visto né udito, sin dai tempi antichi, di un inverno che si sia trasformato in autunno, né si è mai sentito di alcun credente del Sutra del Loto che sia diventato un essere comune» (L’inverno si trasforma sempre in primavera, RSND, 1, 477). Diciamo che il mio inverno è durato quarantasei anni. Mi è stato affidato il Gohonzon il 28 aprile 2019 ma conosco il Buddismo da più di venti anni. Le mie sorelle sono membri della Soka Gakkai da molto tempo e io mi sono avvicinata e allontanata diverse volte, ma non ho mai cominciato seriamente a praticare. Mi sono sempre concentrata sulle mie difficoltà, lasciandomi assorbire dai problemi della mia famiglia. La disabilità di mia figlia era la…

Contenuto riservato

Questo è un contenuto riservato agli abbonati.
Accedi o registrati e sottoscrivi un abbonamento per poterlo visualizzare!